La Padania agli italiani!

La Palestina, prima di essere un movimento politico, era uno stato autonomo. Il Kurdistan, prima di diventare un’ideologia indipendentista, era un’identità culturale oltre che una nazione. La Padania, prima di trasformarsi in una xenofoba e verde idiozia, era una semplice pianura in cui passava il fiume più lungo d’Italia.

Questi e altri sono i non-stati partecipanti alla Viva World Cup, il mondiale di calcio per nazioni non riconosciute. Da questa competizione sportiva è derivata l’ispirazione per questo articolo.

La parte che più mi ha personalmente sconvolto è proprio la partecipazione a questacoppa del mondo di una follia che mi auguro non verrà mai riconosciuta per ciò che si professa: la Padania. Il fatto che vengano messi a paragone nazioni (in senso romantico) quali la Palestina e Il Kurdistan appunto, o ancora l’Aramea, la Lapponia e altre ancora, con la nostra pianura padana è per me assolutamente sconcertante perché questi altri stati danno un contributo al minimo riconoscimento di tale idiozia, irrispettoso da parte dei celti-padani nei confronti di chi da decenni o addirittura da secoli lotta per la propria indipendenza, anche sacrificando il proprio sangue, tutto privandosi finché si è potuto di una qualsivoglia ideologia politica, socio-economica o razziale.

Se devo dare un mio parere, le persone che lottano per l’indipendenza di una reale identità nazionale, quindi in prevalenza culturale, meritano di essere almeno definiti indipendentisti, anche se magari sognatori. Coloro che invece si definiscono padani, perché abbracciano, non avendo ovviamente una vera e unitaria identità culturale, un’ideologia xenofoba, populista e stupidamente divisionista non meriterebbe affatto di avere posti a sedere in Parlamento, ma nemmeno in un Consiglio comunale. Anche perché mentre per gli altri stati di cui abbiamo parlato un partito indipendentista è legato alla storia e alla cultura del territorio in cui è nato, per la Padania è totalmente l’inverso: la storia e la cultura di un partito (la Lega Nord) sono legate a un territorio praticamente inventato su due piedi da un certo Umberto Bossi. Con ciò intendo dire che un conto è se un’identità nazionale si trova quasi costretta a costruire un partito con tanto di ideologia per agire legalmente e avere una voce nel paese “oppressore”, adattandosi quindi all’evoluzione della società in cui si trova immischiata. Un altro è se è un partito a dare vita a uno stato a sé, inventandolo completamente dal nulla, trovandosi quindi anche a dover creare una cultura praticamente nuova. Ora la Padania non è ancora fatta e il suo creatore già si è ritirato; figuriamoci, aggiungerei per fortuna, quando saranno fatti i padani!

Comments are closed.